Al Bano Carrisi ricorda la sua prima volta: “Vomitai per la paura”

Al Bano Carrisi si è lasciato andare ad un’inedita confessione, raccontando la sua prima volta al grande pubblico che lo segue da anni.

Al Bano Carrisi ha deciso di venire allo scoperto e di fare un’inedita confessione al suo fedele pubblico, che durante il corso di questi anni non lo hanno mai abbandonato restando al suo fianco nella buona e cattiva sorte. Proprio come un leale compagno di vita.

al bano prima volta
foto realizzata con canva

Il leone di Cellino San Marco si è sempre mostrato ai loro occhi come una persona forte e sicura di sé, ma spesso e volentieri la persona e l’artista differiscono e a rivelarlo è stato proprio lui ai microfoni de Il Corriere della sera ammettendo che contrariamente a quanto si possa pensare lui era una persona estremamente timida e per questo motivo ha avuto non pochi problemi.

Basti pensare, infatti, che Al Bano Carrisi ha vomitato prima della sua prima volta.

Al Bano Carrisi, la sua prima volta è iniziata malissimo: la confessione inaspettata

Al Bano Carrisi, che di recente ha preso parte ad una romantica cena di candela, durante il corso di un’intervista a Il Corriere della sera ha ammesso che in particolar modo da giovane era una persona molto timida. Tant’è che poco prima di salire sul palco per il suo debutto ad un grande evento è finito con il vomitare dalla paura.

al bano carrisi concerto
foto da instagram

“Ero stra timido” ha ammesso il compagno di Loredana Lecciso, che di recente non è riuscita a trattenersi sui social condividendo un dolce ricordo di famiglia. “Al primo concerto grosso al Vigorelli a Milano, c’erano tanti artisti famosi, ventimila persone ha poi svelato per la prima volta. “Prima, sotto al palco, vomitai per la paura ha poi concluso svelando un lato inedito della sua personalità che il pubblico non avrebbe mai immaginato sul proprio beniamino che si mostra sempre essere una persona sicura di sé e determinata.

La confessione di Al Bano Carrisi ha aiutato i suoi fedeli sostenitori a conoscere nuovi lati della sua complessa personalità, facendogli comprendere ancora di più la crescita e la strada che ha fatto da quando era un ragazzino fino ad essere una delle stelle più apprezzate della musica nostrana.